Il futuro della mobilità

Maturità delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT), maggiore predisposizione da parte dei viaggiatori locali a valutare alternative all'uso dell'auto di proprietà, aumento dei costi e generale riduzione delle risorse a disposizione per la gestione dei sistemi di trasporti. Tutti questi elementi sono alla base di un significativo processo di trasformazione globale sul tema della mobilità, e sono tesi da un lato a ridurre le inefficienze attualmente presenti in questo mondo (congestioni del traffico, impatto ambientale prodotto, disponibilità di spazi e parcheggi, ecc.), e dall'altro lato a creare nuovi modelli alternativi ai classici spostamenti col proprio mezzo privato o attraverso il sistema di trasporto pubblico locale. Il progetto "The Green Mobility of the Future" intende creare le premesse ottimali per promuovere attivamente un cambiamento culturale

nella percezione dei valori associati alla mobilità in Alto Adige.Approfondendo i dettagli dei sistemi di trasporto intelligenti "cooperativi" (C-ITS), che permetteranno in un prossimo futuro la creazione di una "Internet" dei trasporti, il progetto si propone di promuovere forme di mobilità "intermedia", in particolare il car sharing , il car pooling (o ride sharing) e il bike sharing. Oltre a valutare le tecnologie abilitanti alla base della creazione di questi rivisitati concetti di mobilità, nonché i nuovi modelli di business che potranno essere sviluppati, il progetto mira a sperimentare in maniera empirica questi nuovi servizi con l'obiettivo di identificare anche con i singoli utilizzatori quali siano gli scenari di utilizzo che meglio si adattano alle caratteristiche della mobilità altoatesina.